4 sospensioni design per rendere unica la tua casa

pallucco_graffiti

4 sospensioni design per rendere unica la tua casa

Le sospensioni più particolari per giocare con la luce

La luce è elemento fondamentale per la vita e proprio per questo è la protagonista dei nostri allestimenti: una volta scelta la distribuzione degli arredi e valutata la luce naturale dell’abitazione, l’illuminazione è la prima cosa da cui partire. Ci sono infatti tanti modi diversi per valorizzare un ambiente: scegliere il mood che con queste luci vogliamo creare – moderno, classico o d’effetto – stabilendo un’atmosfera che varrà per tutta la casa, è il primo passo.

Per caratterizzare una stanza, le sospensioni – ovvero quelle lampade che scendono dal soffitto comunemente chiamate lampadari – possono essere elementi molto importanti. Hanno infatti uno scopo ben preciso: illuminare la zona sottostante, che sia un tavolo da pranzo, il piano della cucina o un comodino in camera da letto.
Attenzione però! Questo tipo di illuminazione nasce per essere un po’ prima donna, quindi il nostro consiglio è quello di non esagerare: ad esempio, se pensate di collocare una grande lampada scenografica sopra al tavolo, questa dovrà essere l’elemento focale dell’intero ambiente, e tutto il resto si dovrà solo armonizzare senza prevaricarla.

Per quanto riguarda le forme delle sospensioni, non ci sono tendenze univoche, trend lasciano largo spazio alla creatività e alla fantasia. Quella che invece sta diventando una scelta comune riguarda il calore della luce. Con l’avvento dei led, un po’ per limiti tecnici un po’ per inesperienza, la tendenza luminosa era quella di avere luci bianche (4000 K) che creavano ambienti molto freddi e rigorosi, in cui non si avvertiva una sensazione di comfort, perché in genere sono luci dedicate a luoghi di passaggio o commerciali.
Con il passare del tempo, e l’evoluzione tecnologica, si è arrivati – o meglio, tornati – ad utilizzare luci più calde (2700 K) per rendere gli ambienti più sobri e piacevoli da vivere.

Le sospensioni per il tavolo da pranzo | L’importanza di una scenografia

Cyrcus di In-Es.ArtdesignCome dicevamo, per la zona pranzo una lampada a sospensione è l’ideale: collocata sopra il tavolo ne illumina il piano, diffondendo la luce su questa superficie oltre che a soffitto. Per valorizzare al meglio la zona è bene pensare anche al materiale del tavolo che illumineremo: se il piano è lucido la luce verrà riflessa, se invece è di vetro la luce lo attraverserà, generando dei giochi d’ombra sul pavimento.
Inoltre, per scegliere bene, bisogna considerare il tipo di ambiente: lampade trasparenti sono perfette per amalgamarsi in un contesto importante, magari più cupo, dove la luce deve risplendere al meglio; al contrario in un ambiente più informale, sono azzeccate sospensioni colorate o voluminose, che attirino l’attenzione su di sé creando la scenografia. Ad esempio Cyrcus di In-Es.Artdesign (a sinistra) è una lampada estremamente particolare, a partire dal materiale con cui è fatta: la superficie è una vera e propria lavagna, fatta apposta per essere scritta e cancellata, in modo giocoso. EVoid pendant copper di Tom Dixoncco una lampada che attira lo sguardo, suscitando ricordi di giochi dell’infanzia, sensazioni positive che si riflettono sull’ambiente che adornano.
Sempre molto scenografica, ma adatta a un ambiente ricercato, dove ogni elemento è studiato e calibrato alla perfezione, è Void pendant di Tom dixon (qui a destra): è una lampada dal design pulito, ma di carattere, grazie anche al materiale in cui è realizzata, il rame, must di quest’anno; la sua leggerezza contribuisce a donare ordine all’ambiente, soprattutto se disposta in grappoli simmetrici.

Vorresti scegliere la luce perfetta per il tuo tavolo da pranzo?
Passa da Artheco, sapremo consigliarti al meglio

Piccole sospensioni | I dettagli che fanno la differenza

Lollipop di LasvitCi sono anche piccole lampade da sospensione, che chiaramente non sono pensate per illuminare un grande ambiente, ma piuttosto sono perfette per dare un tocco speciale a piccoli angoli ricercati della casa, che sia l’angolo lettura in un soggiorno o comodini al fianco del letto.

Da qualche anno infatti c’è una predilezione per le sospensioni, che stanno scalzando le lampade da tavolo, più classiche e “già viste”.
Loop di Ingo MaurerPer il living si possono scegliere lampade che creino una zona lettura, o un angolo riservato, da abbinare a poltrone e tavolini e in questo caso nella scelta si può anche azzardare. Una scelta può essere quella di Lollipop di Lasvit (qui a sinistra): è realizzata in vetro e la sua forma, che abbraccia il supporto metallico, ricorda quella di un lecca-lecca.

Altro utilizzo interessante è quello di illuminare il comodino con una sospensione, scelta all’ultima moda: è l’ultima luce che spegniamo alla fine della nostra giornata e scegliere lampade che calano direttamente dal soffitto ne sottolinea l’importanza. In questo modo infatti si riesce a creare una cornice ideale del letto, dando un effetto ricercato e, a seconda della lampada usata, anche romantico. Loop di Ingo Maurer (qui a destra) è perfetta per questo utilizzo: dall’estetica essenziale, che ricalca la classica lampadina, custodisce una luce led, che crea un fascio luminoso, puntale perfetto per le letture serali.

Gli utilizzi che possiamo fare delle lampade a sospensione sono davvero tanti: il bello è che i designer lo sanno e scatenano la loro fantasia per proporre forme sempre più particolari unendole all’uso intelligente delle nuove tecnologie.

Se queste proposte ti hanno incuriosito, contattaci
Troveremo le sospensioni perfette per te

Share