6 nuove idee per decorare le pareti di casa

BAXTER

6 nuove idee per decorare le pareti di casa

Qualche consiglio per orientarsi tra carta da parati e pittura

Scegliere come decorare le pareti di casa è sempre un’operazione difficile: bisogna rispettare il mood dell’abitazione se si tratta di un rinnovo, oppure procedere a una pianificazione attenta se si parte da zero.
Certo è che soluzioni ricercate e ben studiate possono cambiare completamente faccia a un ambiente, dando personalità alla casa, adattandosi perfettamente al gusto di chi la abita: la scelta di una pittura, di una carta da parati o di un metallo è sempre personale e dipende molto dall’effetto globale che si vuole ottenere.

Generalmente è bene farsi guidare dai materiali esistenti, sia che si parli di una casa arredata, sia che si parli di un ambiente da realizzare ex novo. Spunto iniziale per decidere il da farsi è quasi sempre la presenza di soglie o pavimenti; inoltre è sempre bene considerare un
un’unica palette cromatica per l’intera casa, in modo da avere un filo conduttore chiaro e non perdersi in idee dell’ultimo minuto.

Sappiamo bene che una casa con soffitto alto e travi a vista è ben diversa da un appartamento moderno con soffitto a 2,70 m, ecco perché abbiamo pensato di presentare soluzioni ottimali e di tendenza per diverse tipologie di abitazioni.

Appartamento moderno

appartamento modernoIn questo tipo di abitazione si possono scegliere stili di progetto tra i più disparati: “moderno” infatti vuol dire affine al gusto contemporaneo e, grazie ai nuovi materiali, si può creare una casa a propria misura. Le due tendenze principali del momento, toni scuri e carta da parati a tema jungle, vedono il ritorno alla natura, nei materiali così come nelle sensazioni suscitate.
Sono entrambe scelte accattivanti, che donanoun aspetto fresco e d’impatto all’ambiente, ma evidentemcarta da parati florealeente divergenti: le tonalità scure sono perfette per esaltare una casa dall’aspetto più “industriale”, caratterizzato da linee nette e precise; pareti scure si sposano molto bene con pavimenti in legno chiaro, come il rovere, e a dettagli luminosi, in rame o altri metalli.
Al contrario la carta da parati jungle o floreale, utilizzata in tutto l’ambiente o magari abbinata per le altre pareti a colori neutri della stessa palette, è perfetta per chi vuole dare un tocco di calore e originalità. Grazie alle nuove tecnologie poi è possibile utilizzare queste carte anche nei bagni, create con il sistema wet-system, senza temere che l’acqua rovini la nostra parete.

 

Casa storica

ceeed1213ba812a97ba780d7a9952104Case di questo genere hanno già una grande personalità, ma si può ancora intervenire inserendo qualche tocco particolare sulle pareti. Una nuova tendenza di grande fascino è quella che vede l’uso di tinte ad effetto acquerello nei colori acqua marina, petrolio o blu avio, vero must 2018. Si può scegliere di dipingere tutte le pareti di un ambiente da cima a fondo, oppure utilizzare il colore come per creare una boiserie ideale, rivisitTapiéando un grande classico in chiave moderna. Le tonalità scelte sono quelli dell’acqua in varie declinazioni, che donano all’ambiente profondità ma anche un’atmosfera di sogno, rilassante.
Un’altra scelta molto raffinata è quella di utilizzare la resina per creare degli arazzi 3D nei colori delle terre o dell’ardesia: in questo caso il colore tenue suggerirà appena il motivo sulla parete, con un effetto finale più discreto ma sempre di grande valore. La resina così lavorata è più adatta ad abitazioni sì storiche, ma con arredi che strizzano l’occhio al moderno, con linee più nette e un’atmosfera meno romantica.

 

Abitazione immersa nel verde

casa immersa nel verdeQuando si parla di arredare una casa immersa nella natura una delle parole chiave è legno. Perfetto per il pavimento ma anche per le pareti, il legno crea corrispondenza tra l’ambiente interno e quello esterno, in un continuo dialogo con la natura.

Una delle idee più nuove è quella di posare il parquet a correre e di non fermarsi al limite del pavimento, ma arrampicarsi anche su una o più pareti creando un effetto«a L» oppure a nastro, se si riveste addirittura anche il soffitto. In questo caso è bene usare tavole che abbiano una larghezza minima di 18 cm e che siano di un’essenza chiara, ad esempio un rovere rosato o sbiancato, e di buona qualità (cioè con pochi nodi visibili), per evitare di appesantire l’ambiente.
Se l’idea di rivestire interamente in legno una porzione di casa non vi soddisfa, un’altra idea è quella di dipingere le pareti di un bianco gesso o un colore neutro come il PANTONE P1-1C, sempre per esaltare la natura esterna.

Tendenza complementare, opposta perché basata su colore2cadab34b3c41371904fe0cf0d65e5fi più scuri, è quella di utilizzare le cementine con effetto naturale per riprodurre quel legame con l’esterno, decorandolo però con grandi pannelli in metallo ossidato e anticato. Questi materiali possono essere utilizzati e abbinati con diverse modalità, partendo da un ambiente completamente rivestito in cementine con un solo particolare metallico, magari la maschera di un camino a bioetanolo, fino ad arrivare al solo pavimento cui corrispondono pareti completamente rivestite del materiale prezioso.

Questo gioco di alternanza dei materiali crea ambienti con scorci particolari che arricchiscono lo spazio senza appesantirlo. Attenzione però alla scelta del tipo di arredamento che si vorrà poi inserire: la forte presenza del metallo non si accorda con un arredamento ricco, meglio se ne scegliamo uno più sobrio ma caratterizzato da qualche dettaglio particolare.

 

In ogni caso, per tutti i sei suggerimenti e per tutte le tipologie di abitazione che abbiamo visto, ciò che emerge dalle ultime tendenze è la volontà di creare ambienti che ben si corrispondano in tutte le parti, non solo a livello di scatola ma immaginando anche l’arredo che verrà, per creare giochi di colore che diano un tocco in più alla casa, personalizzandola, senza però esagerare.
Gli stili prescelti per arredare una casa sono infatti un importante elemento da considerare, ma le contaminazioni sono sempre possibili: basti vedere la carta da parati floreale, che sembrerebbe di gusto più classico, come si inserisce armoniosamente in un ambiente moderno, o come la resina, materiale di ultima generazione, può essere utilizzato per dare un tocco contemporaneo ad un living di una casa storica.

Vuoi dei consigli per rinnovare le pareti di casa?
Contattaci per avere l’aiuto di un nostro esperto!

Share