Come sfruttare tutto lo spazio in casa: 7 idee salvaspazio

Vista girevole di Albed

Come sfruttare tutto lo spazio in casa: 7 idee salvaspazio

7 modi creativi per utilizzare gli angoli vuoti

Spesso abbiamo parlato di come arredare al meglio una casa moderna, le nostre soluzioni integrate di cucine che affacciano sulla zona pranzo e il living sono perfette per chi ha la possibilità di rivoluzionare casa, ma spesso non è così e come abbiamo visto nell’ultimo post come ristrutturare casa, le case nei centri storici delle città spesso sono davvero piccole e anche gli appartamenti cittadini possono diventare stretti per una famiglia che si allarga: c’è sempre bisogno di un contenimento maggiore.
Così abbiamo pensato di proporvi delle soluzioni salvaspazio che abbiamo adottato in diversi progetti, tra cui potrete trovare quella che fa per voi.

3 soluzioni strutturali da realizzare prima di entrare in casa

sistema lavanderiaQualche volta siamo riusciti a fare delle vere e proprie “magie” per creare spazio anche dove non ce n’era: il nostro segreto è stato quello di guardare verso l’alto… Se i metri quadri non sono abbastanza infatti si possono recuperare gli spazi di cui si ha bisogno in altezza: in un bagno cieco di 3.2 mq abbiamo inserito un’intera zona lavanderia, utilizzando un sistema (come vedete a destra) che comprendesse una doccia walk-in con un mobile di 200x160cm che contenesse tutto il necessario per una lavanderia funzionale; abbiamo poi completato il bagno con lavabo e wc.

sistema Bigfoot di Protek+DesignMolto interessante, sempre per recuperare spazio, è l’idea di Protek+Design di giocare con le porte: il sistema Bigfoot è una struttura geniale di porte scorrevoli a scrigno dove al posto della porta si inseriscono contenitori pensati per tanti usi diversi, dal set pulizie, al ripostiglio per scarpe e borse o addirittura tavoli a scomparsa totale.

scala con armadiatura ArthecoPer una casa dove il design incontra perfettamente la funzionalità abbiamo avuto la possibilità di progettare una scala ad hoc (la vedete qui a destra).

Invece della classica scala in muratura, abbiamo pensato a una struttura realizzata interamente in legno che permette di creare al suo interno una serie di armadiature salvaspazio con ante battenti o contenitori estraibili; le diverse finiture utilizzate, ante in laccato opaco e gradino in teak naturale, hanno completato il tutto.

Oltre queste soluzioni ci sono tante altre possibilità da tenere in considerazione: in case dai soffitti molto alti possiamo realizzare un soppalco, che può rappresentare uno spazio tranquillo anche se immerso nella vita della casa, che permette di inserire uno studio o una zona lettura.

4 mobili perfetti per risparmiare spazio

guardaroba ingresso Ambrogio di Minotti ItaliaCi sono molte zone sottovalutate in tutta la casa che non sono mai state sfruttate, oppure degli angoli o pareti in cui non si sa bene cosa poter inserire per mancanza di profondità. I designer negli ultimi anni stanno cercando di assolvere a questo compito di trovare soluzioni piacevoli e caratterizzanti ma anche estremamente funzionali. Esempio perfetto è Ambrogio di Minotti Italia, un contenitore che funge sia da appendiabiti che da contenitore e specchio tutto insieme, da collocare in una zona molto trascurata come l’ingresso.

scrivania estraibile Nubo di Ligne RosetUn buon uso di quelle pareti libere di cui parlavamo prima è uno scrittoio salvaspazio: è adatto sia in camera da letto che nel living. Esempio minimal e davvero di tendenza è Nubo di Ligne Roset, perfetto per chi si porta il lavoro a casa, ma anche come svuota tasche o porta documenti: all’occorrenza, poi, si può richiudere occupando uno spazio di soli 15cm.

Un altro mobile davvero ingegnoso creato per il recupero degli spazi è il tavolo Botero di Mogg, che completa una zona pranzo caratterizzata da linee pulite e moderne. All’interno del basamento infatti c’è spazio per un intero servizio di piatti, magari quello che non si utilizza spesso e ruberebbe solo spazio nella credenza.

Tavolo Botero di Mogg (2)Per suddividere in modo diverso un open space, grande o piccolo che sia, e al contempo gestire bene gli spazi con una divisione intelligente: il living può essere diviso tra salotto vero e proprio e zona pranzo per gli ospiti senza per forza costruire muri ma giocando con i mobili. Ottimo esempio è il sistema a librerie scorrevoli Vista girevole di Albed, che si vede nella copertina, formato da grandi antoni contenitori: questi scorrono lungo un binario che rende facile ogni loro spostamento, consentendo quindi di configurare il mobile come meglio si crede. Di volta in volta si può pensare di cambiare volto all’ambiente oppure di ripristinare l’open space iniziale.
Ricordate anche che la giusta scelta degli arredi fa la differenza: anche un living molto grande può risultare poco spazioso se studiato male. Ogni casa infatti è particolare a suo modo e solo un progetto ben fatto, confezionato da esperti, garantisce il giusto incontro tra estetica e uso intelligente dello spazio.

Se anche tu vuoi dare nuova vita agli angoli della casa, contattaci
Sapremo creare un progetto su misura per te

Share