Design ecosostenibile: l’etica nell’arredamento

cucina Invitrum di Valcucine

Design ecosostenibile: l’etica nell’arredamento

Cos’é l’ecodesign per noi di ArthECO?

Uno dei temi con maggior risonanza di questi ultimi anni è la tendenza green, il tema della sostenibilità e dell’ecologia. Ma cosa hanno a che fare con l’arredamento? Inizialmente una riflessione sull’ecosostenibilità di un progetto riguardava soprattutto lo studio sull’impatto ambientale del prodotto che creiamo, mentre ora l’approccio alla questione è diventato “a tutto tondo”, comprendendo anche la scelta di produrre con energie pulite, di fare un uso diverso degli oggetti, abolendo ad esempio la filosofia dell’usa-e-getta, pensando al futuro del prodotto.

Insomma, eco design si può fare a più livelli, ma sempre con il punto fermo della scelta di materiali riciclati: noi di Artheco partiamo proprio da questo, intendendo l’ecosostenibilità nel senso più ampio possibile, dando spazio a quegli arredi realizzati con materiali riciclabili o riciclati o riutilizzati. In questo modo la produzione non avrà forte impatto sulle risorse naturali esistenti e lo smaltimento del prodotto alla fine del ciclo di vita non danneggerà l’ambiente: eco è molto più di un trend, è un approccio diverso al design.

Invitrum di Valcucine | Il green entra in cucina

cucina Invitrum di ValcucineCon l’intera struttura riciclabile al 100%, la cucina Invitrum di Valcucine diventa prodotto simbolo della sostenibilità per Artheco: dopo anni di sviluppo e ricerca sono riusciti a creare una struttura in alluminio a supporto del rivestimento di vetro che insieme garantiscono la sua eco-compatibilità. Non solo i materiali utilizzati sono ottenuti con il minor possibile dispendio di energia, ma quando termineranno la loro vita saranno ritirati e reimpiegati, diventando una risorsa e non un costo. Ancora, cambia completamente la struttura interna della cucina, non più ingombranti casse in truciolare, ma fianchi spessi solo 10mm: un bel risparmio di materia prima e di spazio per lo stoccaggio e il carico.

Il bello è che il risultato, dal punto di vista estetico e funzionale, è assolutamente innovativo: Invitrum è una cucina bella all’esterno e con un cuore pulsante all’interno, dalle linee pulite e moderne, con dettagli luminosi, che conferiscono leggerezza all’ambiente in cui è inserita. L’utilizzo del vetro e del telaio in alluminio garantisce, infine, la totale riciclabilità del blocco, l’assenza di colle e di emissioni di formaldeide, nonché un’assoluta resistenza all’acqua, al vapore e al calore.

Vuoi scoprire tutti i dettagli di Invitrum?
Ti aspettiamo da Artheco per darle un’occhiata

I tappeti di Woodnotes e Nanimarquina | La seconda vita dei materiali

Tappeto Bicicleta di NanimarquinaLa ricerca per l’impiego di materiali riciclati, ma anche un processo di lavorazione sostenibile moralmente, ha investito ogni settore di produzione degli oggetti di design, fino ad arrivare anche ai tappeti.
Le aziende Nanimarquina e Woodnotes hanno realizzato dei tappeti molto particolari, partendo da copertoni di bicicletta uno e dalla carta riciclata l’altro.
Gli effetti ottenuti sono chiaramente molto diversi poiché riflettono la differente ricerca nel design: Bicicleta di Nanimarquina viene realizzato utilizzando circa 140 camere d’aria di bicicletta; è lavorato in India – da dove proviene anche la materia prima visto che lì la bici è il mezzo di trasporto più utilizzato – seguendo una filosofia del lavoro rispettosa, tanto da potersi fregiare del logo Care & Fair, a garanzia di una produzione che non abbia comportato sfruttamento del lavoro minorile. Dall’aspetto esuberante, il Bicileta si adatta perfettamente a ogni ambiente, interno o esterno, proprio perché così particolare: potrebbe essere il pezzo forte di un living moderno, o un elemento ricercato per uno studio.
Tappeto in carta intrecciata di Woodnotestappeti in carta riciclata Woodnotes invece si innesta nel filone dello stile nordico: gli intrecci proposti sono ricercati, donano un effetto raffinato; i colori rilassanti permettono di inserirli ovunque senza che prevarichino sull’arredo esistente, ma completandolo. La produzione presenta una vasta gamma di tessuti, trame e colorazioni, sempre ottenute con pigmenti naturali, tra cui scegliere: i filati sono un mélange di cellulosa e cotone, tutti prodotti in modo biologico e provenienti da risorse naturali rinnovabili.
Entrambi i tappeti sono espressione di una perfetta sintesi tra ecologia, design e arte.

Rememberme di Casamania e le Briccole di Riva 1920 | Ritorno al futuro

Sedia Rememberme di CasamaniaIl recupero dei materiali non costituisce solo una tecnica che evita lo spreco, ma può anche essere una scelta artistica, che vede il riutilizzo come un fine, non solo un mezzo: riciclare diventa una forma di ricordo.
E’ questo che fa Casamania con la sedia Rememberme: la sua particolarità non sta nella forma, ma nel fatto che è realizzata con jeans e magliette di recupero. Non sono però abiti dismessi da chiunque, ma le sedie sono realizzate a misura di cliente proprio con gli indumenti del cliente: serie Briccole di Riva1920il prodotto realizzato è unico e irripetibile e sarà così simbolo permanente dei ricordi che racchiude.
I ricordi, di viaggio ed esperienze questa volta, sono anche il cuore della serie Briccole di Riva 1920: i prodotti sono realizzati con i pali della laguna di Venezia, che di volta in volta creano tavoli, sedute o madie. In questo modo ogni amante della città galleggiante potrà portarne a casa un frammento.

 

L’ecosostenibillità per noi si concretizza in molti modi: nelle scelte progettuali, nel riutilizzo di un materiale che sarebbe uno scarto, nel riuso come scelta di concept. Insomma green non vuol dire noioso, o poco efficace, anzi: le nuove proposte sul mercato, sempre più attente a queste tematiche, dimostrano proprio il contrario.

Vuoi arredare la tua casa rispettando l’ambiente?
Noi di Artheco ti aiuteremo a scegliere i migliori prodotti eco

Share